Interventi Assistiti con gli Animali (IAA)

Gli animali coinvolti negli interventi assistiti sono i cani che, grazie alle loro caratteristiche e alle loro capacità comunicative, si prestano bene nelle diverse relazioni d’aiuto.                                         

Il nostro modo di lavorare fa riferimento alle Linee Guida Nazionali che entreranno ufficialmente in vigore nel marzo 2019. 

In seduta sono sempre presenti il referente di intervento, che si occupa dell’utenza coinvolta, e il coadiutore dell’animale, che si occupa del benessere del cane e lo conduce nelle varie attività.

Talvolta sono presenti medici, psicologi ed educatori di riferimento, che contribuiscono e collaborano alla riuscita del progetto.

 Quest’ultimo viene revisionato sempre da un responsabile di progetto qualificato, che ne attesta la qualità e la fattibilità.

I cani coinvolti sono certificati dal punto di vista sanitario e comportamentale: per l’aspetto sanitario ci avvaliamo di veterinari esperti che seguono un protocollo specifico per i cani coinvolti negli Interventi Assistiti con gli Animali (IAA); per quanto riguarda l’aspetto comportamentale, invece, siamo supportati da una veterinaria comportamentalista esperta in Interventi Assistiti con gli Animali, certificata dal CRN (Centro di Referenza Nazionale delle Tre Venezie), che stabilisce l’idoneità dei nostri cani a svolgere le attività. Questa viene coinvolta ad ogni progetto da noi realizzato, monitorando il comportamento del cane, la sua propensione a lavorare con quel tipo di utenza e la presenza o meno di segnali di stress e disagio. Questi ultimi sono, infatti, degli indicatori dello stato psico-fisico del cane; il benessere dell’animale è strettamente collegato a quello della persona che usufruisce del servizio, pertanto è fondamentale per la buona riuscita del progetto capire in quale stato si trova il cane che viene coinvolto.  

Riproduzione riservata

La scelta dell’animale viene pensata in base al progetto da realizzare, seguendo alcuni criteri fondamentali quali: tipologia dell’attività, caratteristiche del cane, tipologia di utenza (bambini, adulti, disabili o anziani).                                                                                                              

 Tutto ciò che viene svolto in seduta viene progettato da un’equipe multidisciplinare composta da educatori professionali, psicologi, veterinari, educatori cinofili. Le nostre attività, ove possibile, vengono registrate e condivise durante riunioni d’equipe periodiche, durante le quali si monitora l’andamento del progetto, i punti di forza e le criticità.                                                                              

La revisione dei video da parte dell’equipe è un elemento importante per la crescita professionale dei membri dell’associazione. La progettazione delle attività viene effettuata dall’equipe di esperti con la collaborazione degli educatori, psicologi, assistenti sociali della struttura di riferimento; il lavoro sinergico di tutte queste figure è fondamentale per la realizzazione e le finalità del progetto. Sono previste, infatti, riunioni di monitoraggio dell’attività all’inizio, durante e a fine progetto.